Come usare instagram nel tuo hotel

instagram per hotel, la guida.

Come usare instagram nel tuo hotel

Instagram è il social network per eccellenza per promuovere ogni sorta di prodotto oppure servizio, ma come devi usare Instagram nel tuo hotel?  La sua capacità di creare emozioni grazie alle sue immagini consente a questo social network di essere l’ideale soprattutto per i servizi e i prodotti che si prestano a questo tipo di comunicazione.

Avere un profilo pubblico 
Il primo stratagemma che si può utilizzare per consentire al proprio hotel di avere successo è quello di aprire un profilo pubblico. L’obiettivo di un hotel, infatti, è quello di avere un gran numero di visitatori e non avrebbe senso limitare la visione dei post e soprattutto delle immagini ad un pubblico ristretto perché si perderebbe il senso dell’utilizzo di questo social network. Meglio, allora, aprire il proprio profilo a tutti e consentire anche ai non registrati di poter accedere alla bacheca e vedere i post. In questo modo tutti potranno lasciarsi conquistare dal fascino dei luoghi e dalla bellezza dei paesaggi e potranno desiderare – e realizzare – di trascorrere una vacanza lì.

Ovviamente in questo modo ci si espone anche al giudizio di un’ampia platea che potrà rilasciare commenti e giudizi ma è un rischio che si deve correre se si vuole allargare il proprio target di riferimento. Ovvio, allora, che il turismo sia una delle categorie preferenziali che meglio si può esprimere attraverso Instagram. Gli hotel, poi, possono beneficiare ancor di più dell’evocazioni attraverso le immagini perché le foto delle camere, degli spazi esterni e di ogni altro particolare dell’albergo spingono sicuramente i potenziali clienti a volerne sapere di più e a voler magari emulare gli influencer che li promuovono e sponsorizzano. Ma come può un hotel sfruttare al meglio le potenzialità di Instagram? Ecco qualche trucco del mestiere. 

Clicca qui: PROVA PER UNA SETTIMANA SMARTBOOST

Pubblicare foto e stories costantemente 
Il pubblico per essere catturato da un’idea, da un sogno, deve essere costantemente alimentato con immagini che lascino spazio alla fantasia. Per questo gli hotel che intendono conquistare una fetta di utenti Instagram devono pensare ad un piano editoriale. Occorre, infatti, programmare con cura il numero di post da rilasciare e il contenuto degli stessi così da tenere costantemente alta l’attenzione e spingere il lettore a visitare e rivisitare il profilo aziendale. Le foto ovviamente dovranno essere di un certo livello qualitativo e soprattutto dovranno essere coerenti con un progetto ben definito, che accompagni l’utente alla scoperta dell’hotel e della località passo dopo passo.

Anche le stories possono essere un ottimo strumento di promozione e riuscire a conquistare un pubblico molto vasto. 

Utilizzare hasthag con cura 
Gli hasthag sono un metodo per aiutare la ricerca di una determinata parola chiave. Sono uno strumento strettamente connesso ad Instagram e possono rivelarsi anche davvero utili a patto, però, di saperli utilizzare con criterio. Infatti l’utilizzo indiscriminato degli hasthag comporta il rischio di stancare gli utenti e di disperdere la loro attenzione. Invece un uso ragionato e contenuto, applicando gli hasthag solo laddove veramente occorrono, è la migliore garanzia di successo per un hotel che voglia puntare sul passaparola. Un hasthag idoneo è quello che accompagna la parola chiave effettivamente ricercata dall’utente, quello che sottolinea l’importanza di un argomento o di un aspetto che sarà di grande interesse per i lettori. 

Un sito che vi consigliamo per prendere spunto sugli hashtag da mettere nelle vostre foto è : www.best-hashtags.com

Scegliere elevata qualità delle foto/video 
Se Instagram è il social network per eccellenza che sfrutta il potere delle immagini, è pur vero che non tutte le immagini si adattano bene ad essere utilizzate. Occorre, infatti, che sia le foto che i video siano di elevata qualità stilistica perché altrimenti si corre il rischio di non suscitare nel cliente l’emozione che serve e che spinge a voler andare in vacanza proprio in quel luogo magico. È importante allora affidarsi a professionisti del settore che sappiano far uscire solo il meglio da ogni inquadratura e che possano garantire dei contributi per immagine davvero ottimali. In questo modo anche un piccolo hotel riuscirà a conquistare un pubblico di interessati a provarlo, attratti dal fascino di foto e video di altissima qualità.

Prediligere l’omogeneità dei colori e dello stile 
Un profilo aziendale su Instagram non è qualcosa di avulso dal resto dell’immagine dell’hotel. Per questo motivo occorre che i colori e lo stile utilizzati per il profilo Instagram siano gli stessi o comunque abbinati al resto dell’immagine aziendale. I profili social, infatti, devono essere un pezzo coordinato della comunicazione aziendale dell’hotel e per questo motivo devono rispettare quelli che sono i tratti distintivi della comunicazione aziendale, nei colori e nelle immagini. Solo così gli utenti potranno comprendere che esiste un filo continuo che lega ogni tipo di messaggio, ogni mezzo di comunicazione utilizzato dall’azienda per mantenere un costante scambio di feedback fra l’azienda e i potenziali clienti. 

Ricondivisione dei post dei clienti 
Ricondividere i post dei clienti vuol dire riuscire a dare visibilità e importanza a quelli che potenzialmente sono i futuri clienti ed ospiti dell’hotel. Decidere, poi, di ricondividere i post dei clienti che sono stati soddisfatti del servizio offerto dall’hotel o che vogliono esaltare particolari caratteristiche della struttura sono un ottimo metodo per farsi promozione. È dimostrato, infatti, che gli utenti si fidano di più e sono maggiormente portati all’acquisto di prodotti o servizi consigliati da utenti di cui si fidano. Il passaparola, allora, può diventare davvero un ottimo metodo di promozione se viene indotto in modo naturale ed è spontaneo.

Compito dell’hotel può e deve essere quello di spingere gli utenti alla condivisione dei post per poi trarne la giusta visibilità. 

Essere attivi con like e commenti specialmente ai followers per fidelizzarli 
L’obiettivo dell’hotel che sbarca su Instagram è quello di spingere i clienti alla fidelizzazione. Per riuscirci occorre trovare le giuste strategie che sappiano coinvolgere, entusiasmare ma anche incuriosire i clienti. Uno stratagemma è quello di essere attivi con like e commenti appropriati, specialmente se lo si fa con i followers che possono essere dei trend setter e spingere tanti altri utenti all’emulazione. Non esiste una regola precisa in tal senso ma occorre tanta sensibilità e buon senso per riuscire ad individuare i like più idonei e i commenti più opportuni

Il nostro consiglio finale
Se tutti i consigli fin qui dati non sono sufficienti per riuscire ad avere successo su Instagram allora occorre rivolgersi a professionisti del settore che sappiano come promuovere al meglio l’hotel. Fra i servizi più innovativi che attualmente si possono trovare sul mercato c’è Smartboost.it, in grado di promuovere ogni tipo di profilo Instagram, soprattutto quelli degli hotel.

Il servizio è molto semplice e consente fin dalle prime settimane di ottenere tantissimi nuovi follower reali, che commentano e danno il proprio consenso ad ogni post. Basta semplicemente attivare il servizio e poi mettersi nelle mani dello staff di Smartboost.it. Questi esperti del settore si occuperanno di promuoverli al meglio, riuscendo a calamitare l’interesse di un gran numero di persone. Fin dai primi giorni si possono ottenere risultati ottimali, tanto che lo staff di Smartboost.it consente di attivare una settimana di abbonamento prova a prezzi eccezionali, così da comprendere la qualità di questo servizio.

Con Smartboost.it si possono capire tutti i segreti di Instagram e fare di questo strumento un valido canale per riuscire a promuovere il proprio brand e aumentare visibilità, contatti e vendite. Basta provare per vedere immediatamente gli effetti benefici di questo servizio pensato per aziende di ogni tipo e del turismo in particolare.

Clicca qui: PROVA PER UNA SETTIMANA SMARTBOOST

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *